A differenza di quanto riporta la tradizione gli alberi si possono potare durante tutto l'anno ad eccezione di due momenti che corrispondono all'emissione delle foglie (tardo inverno - inizio primavera) ed alla loro abscissione (tardo autunno-inizio dell'inverno) da quando, cioè, iniziano a colorarsi fino alla completa spoliazione della chioma.

In questi due periodi è vivamente sconsigliato intervenire sulle piante caducifoglie perché sono impegnate in queste fasi fisiologiche; in primavera anche per evitare di danneggiare le giovani foglie e gli accrescimenti.

Per le piante sempreverdi il discorso è un po' diverso. Anche le sempreverdi sono impegnate nello sviluppo di foglie e nuovi rami nel periodo primaverile ma nel periodo autunnale non devono sostenere l'impegno energetico per l'abscissione fogliare che affrontano, invece, in modo distribuito durante tutto l'anno.

Stabilire quando potare va oltre ad individuare i periodi in cui è meglio non affaticare la pianta con una potatura (ti ricordo che la potatura è sempre un intervento traumatico ed affaticante, mai un intervento curativo) occorre valutare diversi fattori tra cui:

  • la specie: ogni specie ha caratteristiche peculiari (ad es.: il periodo di fioritura o fruttificazione o una particolare sensibilità alla potatura, ecc.)
  • l'età fisiologica: gli alberi giovani hanno molta vigoria ed andrebbero potati in tarda primavera-estate così da non incentivare maggiore sviluppo vegetativo nella stagione seguente; al contrario, gli alberi maturi o senescenti dovrebbero essere potati nella stagione invernale così da incentivare lo sviluppo di nuova vegetazione
  • il tipo di potatura da eseguire: una potatura di riduzione della chioma è assai diversa, per intensità, per numero di tagli, per quantità di massa fotosintetica asportata, da una potatura ordinaria di rimozione di pochi rami in sovrannumero, mal inseriti o danneggiati; la prima è preferibile eseguirla nel periodo estivo la seconda si può fare in entrambi i periodi
  • la salute della pianta: a seconda della salute della pianta è opportuno potare in un momento piuttosto che in un altro, dipende dal tipo di patologia, dal grado di affaticamento dell'albero e da altri fattori.

Per scegliere il momento opportuno per eseguire una potatura è necessaria una valutazione delle condizioni dell'albero.

Articolo precedente Prossimo articolo