In questa sezione del sito pubblichiamo alcuni articoli che ci auguriamo possano esserti di interesse e/o di utilità.

Se hai qualche curiosità o vorresti approfondire un particolare argomento contattaci all'indirizzo info@salusarboris.it proveremo a soddisfare la tua richiesta.

Perché parlare di prati? Perché gli alberi vivono, quasi sempre, in un prato e con esso creano un sistema di relazioni. In natura, l'albero, mantiene attorno a sé uno strato di pacciamatura (foglie, rami secchi, pezzi di corteccia, ecc.) utile al mantenimento della vita del suolo, ai cicli biogeochimici e alla protezione dell'apparato radicale che in un giardino non si trova mai. Foglie, rametti, pezzi di corteccia sono costantemente rimossi, il prato viene regolarmente falciato e i residui asportati ed in questo modo si impoverisce il suolo di elementi di cui sia il prato sia l'albero hanno bisogno. Ecco, allora, le concimazioni, l'inoculo di batteri e funghi utili, di sostanze umettanti, ecc.

L'Italia si è dotata, già da ben oltre vent'anni, di due leggi tese ad aumentare quantitativamente e a migliorare qualitativamente il verde urbano, la foresta urbana, il patrimonio vegetale che ci permetterà, a fronte dei cambiamenti climatici, di vivere nelle nostre città. Città che non devono esse...

L'arboricoltura è la branca delle scienze naturali che si occupa della coltivazione degli alberi a scopo produttivo od ornamentale. L'interesse dell'arboricoltura è sia teorico: biologia, fisiologia e chimica dell'albero, sia pratico: selezione delle specie, piantagione, allevamento.

Mentre l'arbo...

La copertura assicurativa dei danni causati dagli alberi è un diritto di chi ha la fortuna di possederne. Occorre sapere che tale assicurazione è riconosciuta solo se si è intervenuti per mantenere l'albero in buone condizioni statiche e fitoiatriche se si è operato, quindi, al fine di prevedere ce...

Le immagini mostrano il ceppo di un Fagus sylvatica (Faggio) dove sono ben visibili le barriere di compartimentazione che sono state prodotte dall'albero per cercare di arrestare l'avanzata del patogeno fungino.

Nell'immagine qui sotto è ben intuibile che l'albero è stato costretto a erigere più b...

La capitozzatura è la tecnica con cui si ottiene la formazione della testa di salice. Questa pratica veniva utilizzata dai contadini per produrre rami molto lunghi e flessibili e foglie di grandi dimensioni. In arboricoltura ornamentale la capitozzatura è una pratica obsoleta e dannosa che mette in...

L'European Tree Technician è sostanzialmente un European Tree Worker con maggiori conoscenze e competenze teorico/tecniche ovvero non si occupa tanto di piantare, potare, curare gli alberi quanto di progettare, valutare, pianificare azioni sul singolo albero (ad esempio un dottore agronomo o fores...

Chi è l'European Tree Worker? È un professionista specializzato nella cura degli alberi urbani/ornamentali. La professione dell'arboricoltore è una professione che richiede una preparazione specifica e grande competenza oltre ad esperienza. Arboricoltore non ci si improvvisa e non si può diventarlo...

Scala dei tempi geologici

Breve ed incompleta storia dell'evoluzione degli alberi. Incuriosito dai primi capitoli di "Storia dei boschi - Dalle origini a oggi" di Hansjörg Küster edito da Bollati Boringhieri (ISBN: 978-88-339-1915-7) sono andato a curiosare su internet e ho trovato su Wikipedia quanto segue. A questo p...

Gli Indispensabili sono delle brochure di facile lettura realizzate dalla Società Italiana di Arboricoltura, intento è fornire semplicissime nozioni per capire come gestire e curare un albero e a chi rivolgersi.

Un fungo xilofago è un essere vivente specializzato nella demolizione delle cellule del legno. Il suo compito è quello di disgregare il legno in composti elementari che possono così rientrare nella catena alimentare degli altri vegetali. È ovvio che l'aggressione di un fungo è quanto di più nocivo e...

Il tree climbing (arrampicata sull'albero) è un metodo di lavoro che consente operazioni di potatura, monitoraggio, consolidamento o abbattimento. È un metodo di approccio differente da altri metodi perché inverte la prospettiva dell'operatore: anziché da fuori verso l'interno il lavoro è visto e va...

Ogni albero, a seconda della specie, a prescindere delle condizioni ambientali in cui vive, ha una forma tipica. Portamento, struttura delle ramificazioni e forma della chioma sono frutto di milioni di anni di evoluzione e sono indispensabili al mantenimento dell'equilibrio statico e alla sopravvive...

Scegliere un giovane albero ben allevato e sano è l'unico modo per avere un grande albero forte e robusto. Troppo spesso accade di vedersi mettere a dimora alberi non proprio di prima scelta. Ecco alcune dritte su come scegliere un buon albero.

Anzitutto avere ben chiara la forma naturale e le c...

La potatura è necessaria quando esiste il rischio che un ramo o una parte della chioma possa cedere alla forza del vento o al peso della neve, per evitare che la chioma raggiunga edifici, linee elettriche o altri manufatti e per eliminare difetti o parti lesionate come inserzioni con corteccia inclu...

Proteggiamo i vostri alberi durante lavori di edilizia. Scavi, accumulo di materiali molto pesanti, deposito di sostanze come calce e cemento e urti di macchinari compromettono gravemente la salute dell'albero e ne aumentano il pericolo.

Proteggere il fusto e delimitare una zona di sicurezza conse...

A differenza di quanto riporta la tradizione gli alberi si possono potare durante tutto l'anno ad eccezione di due momenti che corrispondono all'emissione delle foglie (tardo inverno - inizio primavera) ed alla loro abscissione (tardo autunno-inizio dell'inverno) da quando, cioè, iniziano a colorarsi fino alla completa spoliazione della chioma.

Il periodo migliore per potare gli alberi sempreverdi è l'inverno se la pianta è poco vigorosa o non più giovane mentre è preferibile l'estate se è molto vigorosa o giovane.

Anche per le sempreverdi valgono le stesse regole valide per le caducifoglie. La potatura invernale incentiva la crescita...

Le radici strozzanti o circolari si sviluppano circolarmente attorno al fusto e impediscono il corretto sviluppo della pianta. Crescendo a ridosso del colletto possono seriamente compromettere lo sviluppo di questa importante parte dell'albero.

Le radici strozzanti, avvolgendosi attorno alla base...

Saper scegliere un buon albero da piantare nel proprio giardino o nel parco o lungo una strada è il secondo, fondamentale, passo per garantirci un buon investimento, il primo è quello di scegliere l'albero giusto per quel contesto. Un albero che attecchisca bene e presto, che non presenta difetti strutturali, che abbia una struttura tronco-branche ottimale è un albero che potrà diventare adulto senza troppi interventi, che saprà resistere meglio agli eventi meteorologici intensi e che eviterà di darci preoccupazioni.